mercoledì 15 febbraio 2012

Cities fit for cycling


Otto punti che NON devono restare sulla carta:
1. Gli autoarticolati che entrano in un centro urbano devono, per legge, essere dotati di sensori, allarmi sonori che segnalino la svolta, specchi supplementari e barre di sicurezza che evitino ai ciclisti di finire sotto le ruote.
2. I 500 incroci più pericolosi del paese devono essere individuati , ripensati e dotati di semafori preferenziali per i ciclisti e di specchi che permettano ai camionisti di vedere eventuali ciclisti presenti sul lato.
3. Dovrà essere condotto un'indagine nazionale per determinare quante persone vanno in bicicletta in Italia e quanti ciclisti vengono uccisi o feriti.
4. Il 2% del budget dell'ANAS dovrà essere destinato alla creazione di piste ciclabili di nuova generazione.
5. La formazione di ciclisti e autisti deve essere migliorata e la sicurezza dei ciclisti deve diventare una parte fondamentale dei test di guida.
6. 30 km/h deve essere il limite di velocità massima nelle aree residenziali sprovviste di piste ciclabili.
7. I privati devono essere invitati a sponsorizzare la creazione di piste ciclabili e superstrade ciclabili prendendo ad esempio lo schema di noleggio bici londinese sponsorizzato dalla Barclays
8. Ogni città deve nominare un commissario alla ciclabilità per promuovere le riforme.

http://www.repubblica.it/cronaca/2012/02/15/news/salviamo_i_ciclisti-29906018/?ref=fbpr

martedì 6 dicembre 2011

Assassini!


Non se ne può più, qui bisogna fermarsi, fare un sospiro e ripartire dall'EDUCAZIONE.

Spero che l'assassino venga trovato e fatto marcire in galera (anche se ho ZERO fiducia sulla giustizia itaGliana e sulla "polizia al contrario", ovvero quella che protegge i prepotenti a discapito dei deboli).

martedì 1 novembre 2011

38mila biciclette al giorno!!!


Trattasi di North Bridge Street, a Copenhagen ovviamente!
Ascoltando il filmato restano impresse alcuni punti come:
- 50% di pendolari in bici
- incoraggiare i cittadini ad usare la bici
- garantire ciclabilità sicura
- togliere una corsia al traffico automobilistico
- semafori sincronizzati sulle biciclette (pedalando a 20km/h prendi tutti i verdi!)
- 30mila cargo bike in circolazione ogni giorno
- migliorare la salute pubblica
…viene da chiedersi se è sogno o realtà, di sicuro è il paradiso terrestre per ogni ciclista-commuter.

sabato 29 ottobre 2011